burano
SPECIAL GUEST

MURANO E BURANO: DIAMO VOCE A CHI CI VIVE

Questo è un articolo fuori dai miei soliti schemi ma studiato con l’idea di dar voce a chi questo territorio lo vive giornalmente. Questo mese parliamo delle famose isole veneziane di Murano e Burano intervistando una veneta doc.

Vi presento Annalisa, la Farmacista In Viaggio.

Lei è originaria di Rovigo ma vive a Venezia da 4 anni ormai. Indossa il camice 40 ore al giorno aiutando le persone con il miglior consiglio personalizzato possibile. Annalisa, nel suo profilo Instagram, dispensa tante pillole di benessere riguardanti l’alimentazione, la cosmesi e l’integrazione alimentare alternate a consigli di viaggio.

Da qui nasce la mia curiosità e la prima domanda che mi è sorta spontanea è stata: come mai Annalisa hai voluto unire questi due temi che sembrano così slegati fra loro? La sua risposta è stata più che esaustiva… “Si va in farmacia per chiedere un consiglio su qualcosa che ci faccia stare bene, che ci faccia guarire e spesso si fa lo stesso con un viaggio. La mia pagina è rivolta a chi ama il viaggio nel senso profondo del termine e a chi ama prendersi cura di sé seguendo i consigli di una professionista”.

Mi ha così colpito che la mia intervista è andata avanti… abbiamo parlato di posti che mi hanno meravigliato, luoghi caratteristici che ho avuto il privilegio di visitare e che mi rimarranno per sempre nel cuore. Sono stata a Venezia con Marco, è oggettivamente stupenda ed affascinante grazie ai suoi canali attraversati giornalmente da vaporetti e gondole, palazzi antichi di estrema eleganza, caratteristici ponti, stupende chiese e piazze, singolari ristorantini con dehor galleggianti. Ma ciò che più mi ha ammaliato di più sono state le isole di Murano e Burano, quelle che io definisco “borghi circondati dall’acqua”. Piccoli e caratteristici dove perdersi ad ammirare ogni scorcio, viuzza, bottega e i suoi piccoli edifici nella sua particolarità.

Ma lasciamo la parola alla nostra Farmacista In Viaggio…

Ciao Annalisa! Ho preparato per te qualche domanda sulle stupende isole di Murano e Burano, per far conoscere meglio ai miei lettori questi piccoli e meravigliosi gioielli veneziani.

Spiegaci tu dove si trovano le isola di Murano e Burano e quanto distano da Venezia?

L’isola di Murano si trova a nord di Venezia, la possiamo scorgere in lontananza dalle Fondamenta Nove. Qui, troviamo l’imbarcadero da cui prendere il vaporetto per raggiungere in una decina di minuti l’isola. A onor del vero, parlare di isola di Murano è scorretto in quanto si tratta di un agglomerato di sette piccole isole, connesse tra loro da ponti.

L’isola di Burano, invece, si trova nell’angolo più settentrionale della laguna. Si può raggiungere con un viaggio in vaporetto di circa 40 minuti.

Quanto tempo consigli di dedicare a queste due isolette e cosa assolutamente non dobbiamo perderci?

Direi un intera giornata! Personalmente, scenderei alla fermata prima di Burano: Mazzorbo. Farei una bella passeggiata nella splendida vigna di Venissa e con tutta calma raggiungerei Burano. Mi perderei per le calli dell’isola e ammirerei tutte le case colorate (vi consiglio di cercare la casa di Bepi, la più colorata di tutte). Non dimenticate, nella vostra passeggiata, di osservare il campanile storto di Burano, posizionato sul retro della chiesa di San Martino. Successivamente prenderei il vaporetto da Burano per scendere a Torcello. Dopo qualche minuto di camminata, vi imbatterete nel famoso ponte del Diavolo, il secondo ed ultimo col ‘ponte Chiodo’ di Venezia ad essere rimasto, come un tempo, senza parapetti.

Con calma, ritornerei verso Venezia, facendo tappa a Murano. Sicuramente è interessante notare la somiglianza con Venezia. Meritano una visita la Basilica di SS Maria e Donato, per ammirare il meraviglioso pavimento a mosaico; la Basilica di San Pietro Martire che contiene opere di famosi artisti, quali Giovanni Bellini e Palma Il Giovane, e il suo splendido chiostro. Per chi non l’avesse mai visto, sarebbe interessante prenotare una visita in una fornace in cui assistere ad una delle lavorazioni artigianali più antiche: la lavorazione del vetro soffiato.

Se poi avanzasse del tempo, mi fermerei anche all’isola di San Michele.

Dove consigli di pernottare per riuscire a godere di tutte le bellezze veneziane?

Vi consiglio di pernottare a Venezia per godere della magia del luogo e potervi facilmente spostare su qualsiasi isola. Vi consiglio le suites Aria & Luce, gestite da Arianna e Luca, due giovani ragazzi innamorati di Venezia. Un altro b&b che mi sento di consigliarvi, se volete immergervi nell’atmosfera di un tipico palazzo veneziano del ‘500, è l’Antico Portego.

Mi viene quasi scontato chiederti quali sono i piatti tipici assolutamente da assaggiare?

Sicuramente, tutti i piatti classici della cucina veneziana a base di pesce quali il baccalà mantecato, le sarde in saor, i bigoli in salsa, la frittura mista e le moeche. Tipico dell’isola di Murano è il bisato, nonché l’anguilla. Tipici di Burano sono invece i bussolà, conosciuti anche con il nome di buranelli, che sono dei biscotti.

Quale visitatore torna a casa senza portarsi un ricordo… ci consigli qualche souvenir in particolare?

Oltre alla bellezza negli occhi e nel cuore che rimarrà per sempre con voi e alla scorta di bussolà di Burano, vi consiglio di fare una capatina ai negozi Feelin’ Venice, producono qualcosa di meglio di semplici souvenir. Tutti i loro prodotti sono creati da artisti locali che amano la città e creano pezzi unici nel loro genere da magliette a cartoline, stampe, semplici calamite o tazze.

Ultima domanda: oltre alla splendida Venezia, ci consigli qualche altra tappa nei dintorni assolutamente da visitare?

Abbiamo tantissimi borghi belli in Veneto, alcuni classificati tra i più Belli d’Italia. Qualora uno decidesse di visitarli, consiglierei di raggiungerli con la macchina e dormire, magari, a Mestre in modo da potersi spostare più agevolmente. Arquà Petrarca, in provincia di Padova, in cui il tempo sembra essersi fermato, è uno dei miei borghi preferiti. Sempre in provincia di Padova, segnalo il Castello del Catajo, da non perdere assolutamente.

8 thoughts on “MURANO E BURANO: DIAMO VOCE A CHI CI VIVE”

  1. Che meraviglia! quando sono stata a Venizia purtroppo ho avuto davvero poco tempo e ho dovuto saltare queste isolette. Ma sono decisamente nella mia bucket list! Magari da unire ad un carnevale chic? la mascher-in-a ce l’ho già!! 😀

    1. Nella mia bucket list c’è assolutamente il meraviglioso Carnevale di Venezia… dev’essere un’esperienza meravigliosa!!!

  2. Le ho visitate tutte, Murano più di una volta! Ma ho desiderio da tempo di ritornare a Burano che mi è proprio rimasta nel cuore! Visitata in una giornata di sole con pochi turisti, ricordo ancora il pranzo in un tavolino all’aperto nonostante siano passati tanti anni. Voglio proprio valutare di ritornarci nel 2021!

    1. I colori di Burano sono meravigliosi e con pochi turisti ancora di più… personalmente ho un ricordo bellissimo e prima o poi mi piacerebbe ritornare!!!

  3. ok segnato tutto! anche perché a Burano non ci sono mai stata ed è una cosa che vorrei sanare nel 2021, colori delle regioni permettendo!

    1. Benissimo, sono proprio contenta che l’articolo ti tornerà utile 😉 Io sono rimasta ammaliata dai magnifici colori

  4. Stavo proprio programmando un week end tra le isole quando… ci siamo di nuovo chiusi nella regione causa pandemia! Il desiderio è rimasto e questo bel post non fa che aumentare la mia voglia di vedere quelle belle case colorate

    1. Ne sono stra stra felice! Spero di averti dato qualche spunto in più per la visita grazie all’intervista fatta ad Annalisa

Rispondi