Toscana

VOLTERRA: UN TUFFO NEL MEDIOEVO

Mi manca tantissimo organizzare un viaggio in Toscana, sicuramente sarà una di quelle mete che presto pianificherò dato che ho ancora molteplici luoghi meravigliosi da visitare. Ma grazie a Barbara di Wanderlust in Travel, che i miei ricordi sono riaffiorati e ho deciso di parlarvi della mia esperienza di una giornata a Volterra.

Premessa…

Abbiamo deciso, anni fa, di fare tappa a Volterra a causa della prenotazione delle nostre vacanze estive all’Isola dell’Elba. Avevamo paura, partendo da Torino in piena settimana di Ferragosto, di beccarci le chilometriche code in autostrada del tipico weekend bollino nero. Ci vuole niente per perdere il traghetto prenotato! Allora abbiamo deciso di partire sabato in piena nottata, tipo verso le 04.00 del mattino, e far tappa in uno dei borghi più belli e famosi della Toscana.

Autostrada totalmente libera e arrivo a Volterra mattino presto. Pace assoluta e paesaggi suggestivi sono state le prime piacevoli impressioni quando siamo arrivati al parcheggio antistante l’albergo. Avevamo scelto Albergo Villa Nencini per la posizione ottimale, poco fuori dalle mura, e per la presenza della piscina, così da poterci rigenerare e rilassare nelle ore più calde e afose di agosto. Scelta più che soddisfacente!

COSA VEDERE A VOLTERRA

Abbiamo sfruttato le prime ore del mattino per goderci la visita di Volterra, ancora deserta. Volevamo scoprire subito questa piccola perla toscana dove la scrittrice Stephenie Meyer ha immaginato il secondo capitolo della saga di Twilight.

Parte il nostro tour da Porta San Francesco ed inizia così la nostra passeggiata per il borgo medievale di Volterra, in un’atmosfera d’altri tempi! Un vicolo suggestivo ci porta direttamente in Piazza dei Priori, uno dei luoghi cardine del centro storico, dove sorge Palazzo dei Priori, il più antico palazzo comunale della Toscana, completato nel 1257. L’edificio fu costruito a ridosso del Duomo, dove si affacciano anche il Palazzo Pretorio, il Palazzo vescovile, Palazzo Inghirami e altre dimore delle più influenti famiglie cittadine.

Perdersi fra i vicoletti alla scoperta di laboratori artigianali di alabastro, antico mestiere ancora molto presente a Volterra, farsi travolgere dagli odori dei prodotti tipici messi in mostra nelle botteghe alimentari, farsi incuriosire da scorci magnifici che ti portano alla scoperta di panorami mozzafiato e, non meno importante, scoprire la presenza di un Acropoli Etrusca. Questa è la bellezza di Volterra!

Ripercorrendo la strada verso l’albergo, le temperature alte e afose di agosto iniziavano a farsi sentire, abbiamo fatto un’ultima sosta per ammirare il Duomo di Volterra, la cattedrale di Santa Maria Assunta. Siamo rimasti ammaliati dal colonnato interno in granito rosa e dal grandioso soffitto a cassettoni ornato con elementi geometrici e decorativi.

LA SOSTA DEL PRIORE: BOTTEGA DI PRELIBATEZZE TOSCANE

Vuoi, infine, non provare le prelibatezze locali?!?! Un posticino veramente delizioso, con prodotti tipici, ed estremamente economico… vi consiglio, assicurandovi un’estrema soddisfazione, una tappa obbligatoria a La Sosta del Priore. Non fatevi assolutamente scappare questa piccola bottega piena di eccellenze locali e ghiottonerie senza eguali. Panini farciti al momento con una vasta scelta di prodotti tipici (polpa di cinghiale, salsa di tartufo, finocchiona, pecorino caldo, porchetta, prosciutto toscano, lardo di colonnata, acciughe al pesto, lampredotto…).

Inutile dirvi che tra la sveglia al mattino presto, il viaggio da Torino a Volterra, il caldo di agosto e un finale con queste leccornie locali, hanno fatto si che il nostro giro esplorativo di Volterra si concludesse qui. Pisolino ed intero pomeriggio in piscina è stato il risultato finale di questa splendida giornata a Volterra! Non ci siamo fatti assolutamente mancare la passeggiata al tramonto per vedere il borgo illuminato di sera che rende tutto sempre molto suggestivo.

E voi ci siete mai stati a Volterra? Lo avete abbinato al borgo di San Gimignano o avete altri suggerimenti nei dintorni?

17 thoughts on “VOLTERRA: UN TUFFO NEL MEDIOEVO”

  1. Adoro Volterra, ci sono stata nel 2016 ma ho pochissime foto. Poi ci vivono i Volturi e amo la saga di Twilight, è stato bellissimo passeggiare per quelle vie.

  2. Adoro la Toscana fin da quando ci sono stata in gita, forse alle medie! E proprio all’epoca mi avevano fatto scoprire Volterra e San Gimignano, per me due borghi incredibili!
    Mi sono innamorata di San Gimignano, ma Volterra non è assolutamente da meno!

  3. Sono contenta di averti ispirata a scrivere questo bellissimo articolo Stefi.
    Infatti, Volterra è diventata molto conosciuta dopo la saga di Twilight (anche se i scenari del film Sn stati girato a Montalcino!) comunque l’atmosfera magica che si respira lì è difficile da dimenticare!

  4. Sono stata in molti borghi toacsni come San Gimignano, Montepulciano, San Quirico d’Orcia, ma Volterra mi manca! E devo assolutamente sopperire a questa mancanza! Avete fatto bene a partire presto per fermarvi qui, penso proprio ne sia valsa la pena!

    1. Adoro viaggiare di notte, soprattutto d’estate! A me mancano Montepulciano e San Quirico d’Orcia, grazie per il suggerimento

  5. Si andata a Volterra e abbinata anche a San Gimignano! Ti consiglio anche Certaldo che è lì vicino, un piccolo borgo molto carino e tranquillo e Monteriggioni, con la sua stupenda visuale dall’alto.

  6. Anch’io a suo tempo ho abbinato Volterra e San Gimignano all’Isola d’Elba. Sono stata diverse volte in Toscana e mi è piaciuto tutto di questa regione. Oltre a Firenze, Siena, e la zona della Maremma.

    1. Ma che bel viaggetto hai fatto anche tu, siamo sulla stessa lunghezza d’onda direi!!!!! Io vorrei tanto vedere la Val d’Orcia

  7. Io ci sono stata tanti anni fa ma è tempo di ritornarci perché i miei ricordi sono alquanto confusi! Sicuramente non mi lascerò sfuggire una sosta dal priore!

    1. Dopo anni, tornare nello stesso posto, si guardano i luoghi con altri occhi perché noi in fondo siamo cambiati!!! Io vorrei tornare a Londra proprio per questo motivo

  8. Sembra davvero di essere tornati indietro nel tempo vistando questa città! Purtroppo non ci sono mai stata ma il tuo racconto mi ha davvero incuriosito, per cui ci faró un pensierino senza dubbio!

  9. Volterra è una città che ha sempre avuto uno spazio speciale nella mia vita. Da piccola guardavo uno sceneggiato girato proprio a Volterra (“la donna velata”) e da allora ho sempre associato il mistero e la magia a questo bellissimo borgo. Ci sono stata più volte, girandola in lungo e in largo, senza farmi mancare nessuna viuzza o museo. Ho acquistato alabastro e la mia “ombra della sera” troneggia sulla mia libreria. E guai a chi me la tocca!

  10. Siamo stati recentemente a Volterra e anche noi l’abbiamo abbinata a San Gimignano. Anche noi abbiamo provato la Sosta del Priore, appena finito il panino me ne sarei mangiato subito un altro!

Rispondi