TAGGIA
Liguria, SPECIAL GUEST

ALLA SCOPERTA DI TAGGIA: UNO DEI BORGHI PIU’ BELLI DELL’ENTROTERRA LIGURE

L’appuntamento Special Guest riprende, dopo qualche mese di stallo, portandoci nuovamente in giro per l’Italia. Questa volta facciamo capolino in una regione del nord Italia: la Liguria. Pur essendo confinante con il Piemonte, devo essere sincera, la conosco molto poco… chi meglio di una blogger ligure doc, che ama la sua splendida regione piena di scorci meravigliosi, per sponsorizzarla?!!

Non mi resta che lasciare la parola a Paola… buona lettura!!!

Ciao! Mi chiamo Paola! Sono un’instancabile viaggiatrice e, da febbraio 2021, ho deciso di aprire un mio blog di viaggi, Fermo il Tempo e Viaggio, per raccontare le mie esperienze e dare consigli su come organizzare i propri viaggi in autonomia. Nell’ultimo anno, sto riscoprendo e voglio far riscoprire la mia Liguria, quella del mio ponente, quindi sul mio blog troverete piccoli borghi liguri che sono delle vere chicche!

Ah! Sono anche celiaca, quindi preparatevi a trovare anche consigli di viaggio gluten free!

Ho deciso di raccontarvi di Taggia perché è il borgo che mi porto nel cuore, dove ho passato la maggior parte della mia infanzia.

ALLA SCOPERTA DI TAGGIA: UNO DEI BORGHI MEDIEVALI DELLA LIGURIA DI PONENTE

A Taggia il tempo sembra essersi fermato, ancorato al Medioevo, alle sue tradizioni e alle sue antiche leggende. Oggi vi porto a fare una passeggiata alla scoperta di Taggia, uno dei borghi più belli della Liguria di Ponente, ma anche uno dei Borghi più Belli d’Italia.

COME RAGGIUNGERE TAGGIA

L’uscita dell’autostrada è quella omonima e, scesi fino alla rotonda delle grandi olive taggiasche, dovrete girare a sinistra fino a raggiungere questo suggestivo borgo medievale.

Vi consiglio di lasciare la macchina nel parcheggio verso la fine del paese, che secondo me è il punto di partenza migliore per iniziare la vostra passeggiata.

ALLA SCOPERTA DI TAGGIA: LE TAPPE IMPERDIBILI

Salendo lungo la salita di ciottoli, proprio accanto al parcheggio, vi ritroverete davanti la Chiesa di Nostra Signora del Canneto. Parliamo di un complesso edificio sacro, collocato proprio all’inizio della strada che porta a Badalucco.

A questo punto, dovrete proseguire verso sinistra e prendere Via San Dalmazzo, la strada che taglia Taggia da est a ovest con le sue porte, le sue mura e le sue case color pastello.

Dopo una cinquantina di metri, troverete alla vostra destra una scalinata di pietra. Percorretela e vi troverete davanti alla Chiesa e Convento dei Cappuccini. Si tratta di una chiesa molto bella, che si staglia imponente nel grande cortile.

Ora, dovrete fare attenzione e cercare i piccoli cartelli che vi condurranno al castello. Lungo la strada per arrivarci, però, incontrerete quella che, per me, è la chiesa più bella del borgo, forse perché incastonata lungo una salita, nel mezzo delle case del paese. Si tratta della Chiesa di Santa Lucia.

Continuando a salire, arriverete finalmente a quello che è rimasto del Castello di Taggia, che si affaccia sia sul mare sia sui monti. Recentemente, sono stati effettuati dei lavori di restauro, per farlo diventare uno spazio pubblico per intrattenimento e spettacolo.

Se prima vi ho parlato della mia chiesa preferita, ora vi racconto la mia piazza preferita di questo meraviglioso borgo. Si tratta di Piazza della Trinità, con la sua fontana al centro e le chiese a circondarla. Non è bellissima?!!

Se si pensa a Taggia, forse la prima cosa che viene in mente è il suo Ponte Romano, con i suoi 270 metri di lunghezza e le sue 16 arcate. Infine, non può mancare per una prima volta a Taggia, il Convento dei Domenicani. Nonostante sia leggermente spostato dal centro storico, questo splendido edificio rimane uno dei luoghi simbolo di Taggia.

Taggia è un borgo molto suggestivo e, se capitate nel ponente ligure, non potete lasciarvelo sfuggire. Potrete visitarlo in qualche ora e, magari, dare spazio anche ad altri borghi di questa splendida vallata.

Rispondi